.
Annunci online

 
pagineonline 
pagineonlife - di francesco (pier giuseppe) lo piccolo
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  pagineonlife.wordpress.com
lsdi libertà di stampa
isfreedom.org
misna
difesa informazione
amref
peacelink
articolo11
megachip
nigrizia
peacereporter
donneinnero
pandora tv
reporter senza frontiere
migranti
Human Rights
altre notizie
ejo
il manifesto
arcoiris web tv
lettera22
rue89
  cerca




______________________ ______________________
"...Se voi volete andare in pellegrinaggio
nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto
un italiano per riscattare la libertà e la dignità: andate lì, o giovani, col pensiero, perché lì è
nata la nostra Costituzione".
(Piero Calamandrei, 1955) ______________________ _______________

                        Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una
Licenza Creative Commons.               
______________________

dal blog alla carta

di francesco lo piccolo
164 pagine
Copertina Morbida -
Formato 15x23 - bianco e nero


______________________
TUTTI I POST
PRECEDENTI


POST DICEMBRE la strage di Stato Galileo, la natura, la verità No B Day: io ci sarò POST NOVEMBRE ora la lega vuole le leggi razziali la battuta di Pannella un po’ di viola in attesa del 5.12.09 il processo breve e la dottrina della scienza ancora sul Muro, anzi dopo l’obbedienza non è più una virtù io non dimentico POST OTTOBRE senza illusioni condivido parole e pensieri scritti e suoni sul terremoto questioni d’amore… e di profumo nobel mancato, sfogo in rete da Baaria a Messina

POST SETTEMBRE
l'11 settembre
basta apparire
dame, tria veline e presidenti


POST AGOSTO:
giraffe arancioni e orsi bianchi
le mille gru di sadako


POST LUGLIO:
…mi posso permettere?
editori in Germania
dichiarazione in rete
aderisco allo sciopero contro il decreto Alfano
che culo
G8 in sintesi
il terremoto dell'Aquila, 3 mesi dopo
quando ogni straniero è nemico
questa volta era senza


POST GIUGNO:
promemoria
non crediate che sia finita
le proteste e i nemici del paese
giornali e giornalisti
chi dice legione dice uniforme
home la nostra terra
ancora grazie Obama
Thanks Obama



POST MAGGIO:
ricci pateddi e granci
domanda di riserva
tempo di muri
ancora dubbi?
un caso da empeachment
ma non ha niente addosso
l'Italia è già multietnica
castelli di sabbia



POST APRILE:
piazzisti contro pacifisti
il 25 aprile è tutti i giorni
il 25 aprile, mister B. e la legge 1360
il 25 aprile
commissioni di guerra
il terremoto permanente
terremoti, ronde e paure
il terremoto in Abruzzo
la liberazione di Elena R.



POST MARZO:
tom e il bambino con la fisarmonica
bilanci familiari
bilanci familiari (2)
le ronde di wallander
nel paese dei balocchi
serate romane
public school
capi e copricapi
questioni di vita e di morte

FEBBRAIO:
l'affare atomico
il problema di mills
il voto in sardegna
difesa della costituzione
questioni di coscienza
se fossi eluana-2
senza confronti
con-seguenze

GENNAIO:
la tv al tempo di guerra
io oggi sono ad assisi
a proposito di barzellette
dedicato a chi...
la giornata della memoria
tempo di bavagli

DICEMBRE:
al ministro della virtù
strange fruit
il bosco di Gorra
ensajo sobre a lucidez
intercettazioni di natale
gente di mare
hanno aumentato il 2008

NOVEMBRE:
auguri giovane Obama
la mia america
la castrofe estetica di B
...changeling
chiare fresche et dolci
che mangino briosce

OTTOBRE:
la deriva
quanti li videro...
una candela per Anna
in galera
se fossi eluana
la saggezza della suora
articolo 11
quando eravamo ...
la protesta nelle scuole
a proposito di vespe

SETTEMBRE:
diversi destini
macerie umane
quel 26 settembre '44


Sito denuclearizzato



                                              
guarda anche pagineonlife.wordpress.com



Registra il tuo sito nei motori di ricerca


 

diario | others | il nostro tempo | manifesto antirazzista | calamandrei | fine-vita | nucleare | mussolini era un dilettante |
 
Diario
                                        mail@francescolopiccolo.it
anche su wordpress.com pagineonlife
1visite.

31 maggio 2010

eroi di carta?

ho inviato questo post a Micromega:

“caro Paolo Flores d’Arcais, questa volta non sono d’accordo. pur condividendo il tuo parere (Saviano è una delle poche voci anti-regime),  io il libro di Dal Lago l’ho comprato e ora lo leggerò.  a costo di scrificare qualche ora di sonno… perché per liberarsi da un regime si deve essere capaci anche di non avere eroi.  ma qui mi fermo.  come detto: ora vado a leggere il libro di Dal Lago”

6 marzo 2010

decreto interpretativo bis

Art. 1 – Berlusconi è alto, ha la chioma fluente e con quella bocca può dire ciò che vuole. Art. 1, comma 1 – A Deo rex, a rege lex.

Art. 2 – Il Popolo della libertà ha sempre ragione.

Art. 3 – Sabato adunanze e giochi ginnici.

battute a parte, aggiorno oggi (8 marzo) questo post del 6 marzo con due link da Micromega:

1) intervento audio di Tabucchi: “Napolitano garante di Berlusconi, non della Costituzione”

2)Flores d’Arcais: “Napolitano come Facta?”

15 febbraio 2010

good night. and good luck

Al momento attuale siamo tutti grassi, benestanti, compiaciuti e compiacenti. C’è un’allergia insita in noi alle notizie spiacevoli e disturbanti, e i nostri mass media riflettono questa tendenza. Ma se non decidiamo di scrollarci di dosso l’abbondanza, non riconosciamo che la televisione soprattutto viene utilizzata per distrarci, ingannarci, divertirci ed isolarci, chi la finanzia, chi la guarda e chi ci lavora si renderà conto di questa realtà quando oramai sarà troppo tardi per rimediare. (Edward R. Murrow, 25 ottobre 1958)

Ricordo che già alle scuole medie si studiava educazione civica. Ho in mente un libro con una copertina grigia e la foto di Mazzini. Un volumetto di un centinaio di pagine che doveva aiutarci a crescere avendo ben presenti le leggi della civile convivenza e del rispetto delle regole. Un libro per diventare buoni cittadini. Altri tempi. Forse perduti per sempre e sostituiti dai tempi della Tv, e dai politici senza politica. Grazie a You tube ho potuto vedere un servizio delle Iene del 27 gennaio dal titolo i parlamentari e la Costituzione.
Ho visto gente che ha giurato sulla Costituzione e che non sapeva neppure che cosa c’è scritto. Gente che poi ha il coraggio di pretendere dagli stranieri di imparare le nostre leggi come condizione per restare in Italia. Gente che in Tv e sui giornali straparla di ogni cosa.

Intanto nelle nostre città il degrado si mangia ogni idea. E anche la storia va a puttane. Ne è un esempio la retorica e il revisionismo sul giorno del ricordo. Nella città dove vivo per alcuni giorni è stata esposta anche una mostra con tanto di pannelli sulle foibe. Alcuni insegnanti ci hanno portato anche delle scolaresche. Alla fine quei ragazzi guardando quei pannelli hanno “scoperto” che Istria era romana e veneziana, che gli italiani sono stati cacciati dai comunisti di Tito e che quelli che non se ne sono andati sono stati uccisi nelle foibe. Nessun cenno che quelle terre sono state poi conquistate da Napoleone e che poi sono passate agli austro-ungarici, che nel 1900 il 41 per cento degli abitanti era serbo croato, che gli italiani erano il 36 per cento, che c’erano il 13 per cento di sloveni e il 3 per cento di lingua tedesca. E che vivevano pacifici come una sola comunità e che dopo c’è stato l’irredentismo, e che gli italiani fascisti hanno compiuto stragi di civili (vedi Davide Conti, Angelo Del Boca e tanti altri storici).
Da leggere
1) giornate campali (il manifesto)
2) l’intervento di Domenico Gallo (da Micromega)

Nota bene: di B e varianti di B non c’è più nulla da dire

11 novembre 2009

ancora sul Muro, anzi dopo

dalla newsletter di Micromega:
Il Muro, i muri. Il 1989 vent’anni dopo


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. micromega il muro angelo d'orsi

permalink | inviato da fpg50 il 11/11/2009 alle 10:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

6 luglio 2009

quando ogni straniero è nemico...

The Count-Il Conte (Phillip Seymour Hoffman in I love Radio Rock):  …stanotte le radio pirata muioiono…meno tre, meno due, meno uno… scherzavamo amici… è rock …in tutto il mondo ragazzi e ragazze avranno sempre i loro sogni…

non so se siamo fuori tempo massimo. Squadracce e ronde nere sono già per strada. Ma mi vorrei ancora illudere. E allora ho deciso di donare il libro di Primo Levi Se questo è un uomo a un parlamentare di questa repubblica, a uno che conosco e che per disciplina di partito – credo – ha votato a favore del ddl sicurezza. Il libro l’ho già acquistato. Lo impacchetterò e lo spedirò domani. Con un invito a leggerlo, se non lo ha già fatto da ragazzo, e a pensare alle conseguenze di questa continua deriva, al segnale di pericolo che ci arriva dal passato perché, come scrive Primo Levi nella prefazione del suo libro, “a molti individui o popoli può accadere di ritenere, più o meno consapevolmente, che ogni straniero è nemico. Ma [quando] questa convinzione [che] giace in fondo agli animi come una infezione latente non si manifesta più in atti saltuari e [al contrario] sta all’origine di un sistema di pensiero…quando il dogma inespresso diventa premessa maggiore di un sillogismo, allora al termine della catena c’è il Lager”.

PS. L’altro giorno ho ovviamente firmato l’appello “No alle leggi razziali” di Andrea Camilleri, Antonio Tabucchi, Dacia Maraini, Dario Fo, Franca Rame, Moni Ovadia, Maurizio Scaparro, Gianni Amelio contro il ritorno delle leggi razziali in Europa e lanciato da Micromega.

Sullo stesso tema: strange fruitcon-seguenze , con-seguenze-2

sfoglia
aprile        giugno
 
 

Sito denuclearizzato